Marsupio terapia: In cosa consiste?

Marsupio-terapia-In-cosa-consiste

I neonati prematuri sono in forte crescita e per questo motivi molti ospedali e diversi medici sono favorevoli all’integrazione della marsupi terapia. Si tratta di una tecnica che permette alla mamma del bambino prematuro, di entrare a stretto contatto con il piccolo indossando un apposito marsupio.

Il piccolo viene posto nudo con addosso solo il pannolino sul seno o sulla pancia della madre. Il fagotto è un lenzuolo legato con apposite fasce che permette di ottenere un risultato rilassante per entrambi. Una terapia che sembra aver offerto dei buoni riscontri, la durata della terapia viene stabilità da parte del pediatra, spesso è controindicata in presenza di problemi di respirazione.
Serve a prevenire innumerevoli problematiche psicomotorie che possono causare problemi ai piccoli. Spesso il contatto pelle a pelle è diventato uno strumento fondamentale ed efficace per portare anche uno sviluppo di un certo livello. Secondo i medici si tratta di un metodo che aiuta ad aumentare lo sviluppo neurologico del neonato e la sua termoregolazione con lo scambio di calore.

La marsupio terapia è indicata soprattutto per i neonati prematuri ma anche per i piccoli che si ritrovano a dover respirare con il sondino gastrico.

Non solo le mamme ma anche i padri possono sperimentare questa tecnica e provare a sostituirsi alla mamma, anche per dare un cambio a livello fisico. Le donne hanno bisogno di riposarsi ogni tanto e per i papà è molto importante sostituirsi alla mamma per favorire un imprinting molto importante da considerare in questa fase.
Tutti gli ospedali che prevedono la marsupio terapia, mettono a disposizione dei genitori delle poltrone o delle sedie a dondolo per scoprire il piacere di stare accanto al proprio figlio. Il telo che viene utilizzato ha una duplice funzione:
Da una parte evita la dispersione di calore e permette di mantenere in grembo il piccolo. Il genitore si rilassa e il bambino può sentire l’odore della mamma, attaccarsi al seno per la poppata mentre la mamma parla con lui.
Desideriamo ricordarvi che è una terapia indicata per i bambini prematuri che pesano meno di un chilo e 500 grammi. Una nuova esperienza che sta entrando a far parte degli ospedali italiani e viene particolarmente apprezzata da parte dei genitori che hanno il bisogno di stare accanto al bambino.
Quando avviene un parto prematuro, la preoccupazione è tanta ed anche normale, ecco un buon motivo per iniziare a conoscere questa terapia e i suoi innumerevoli vantaggi.