I rischi del fumo durante l’allattamento

Caterina Stabile

I rischi del fumo durante l’allattamento

Tra i comportamenti più rischiosi delle neomamme vi è il fumo, durante l’allattamento diventa pericoloso anche per il bambino per diversi motivi.

Fumo mentre si allatta

Prima di tutto va ribadito che seppure la nicotina passa nel latte materno risulta essere meno pericolosa di alcol e droghe per il bambino, mentre più danni li fanno le sostanze rilasciate nell’ambiente in cui si fuma che possono essere inalate dal bambino esponendolo ad un grave rischio la sua salute, di fatto la presenza di fumo all’interno dell’ambiente domestico è un fattore che aumenta il rischio di Sids, la sindrome della morte in culla, senza trascurate l’insorgenza di problemi respiratori.

Sigaretta elettronica e gravidanza

Gli esperti segnalano tra gli aspetti negativi del fumo durante l’allattamento al seno anche la riduzione della quantità di latte prodotta dalla madre, viene meno così la sua principale fonte di nutrimento per il piccolo, in particolare i prodotti chimici del fumo diminuiscono le quantità di iodio e di vitamine presenti nel latte materno; la limitata produzione di latte materno ha implicazioni anche sulla stessa difesa immunitaria, visto che nel latte materno si concentrano diversi principi attivi e sostanze biologicamente importanti che cooperano alle difesa dell’organismo del piccolo.

I danni che possono insorgere nel neonato a causa del fumo possono determinare inoltre il rischio di apnea ma anche provocare alcune forme di allergie.

Anche se le sigarette sono consentite in allattamento purchè non si superano le 5 al giorno sarebbe opportuno smettere di fumare per la propria salute e per tutelare quella del piccolo, anche se si tratta di un vizio difficile da togliere sarebbe opportuno mettere in pratica dapprima alcuni accorgimenti e poi far leva sulla propria forza di volontà. Oltre a ridurre progressivamente le sigarette fumate al giorno si dovrebbe poi far trascorrere un po’ di tempo tra il momento dell’ultima sigaretta e quello della poppata per ridurre la concentrazione di nicotina nel latte, in genere sono necessarie circa 3 ore per smaltire la nicotina; è bene far circolare costantemente l’aria di casa per far disperdere l’odore del fumo anche se è opportuno fumare in ambienti aperti, inoltre è bene cambiarsi i vestiti.