Festa della donna: origini e qualche idea per trascorrerla con le amiche

Mariella D'Ippolito

Festa della donna origini e qualche idea per trascorrerla con le amiche, Giornata Internazionale della donna, Mimosa, Simbolo festa della donna

Il giorno 8 marzo di ogni anno ricorre la Giornata internazionale della donna, che tutti conoscono come festa della donna. Una giornata che vuole si ricordino le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo. Questa celebrazione si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909, in alcuni paesi europei nel 1911 e, in Italia nel 1922.

In Italia, La Giornata internazionale della donna fu tenuta per la prima volta per iniziativa del Partito Comunista Italiano che ricordava l’8 marzo come Giornata internazionale della donna, la quale aveva avuto una parte attiva nelle lotte sociali e nel rovesciamento dello zarismo. Ma avvenne e avviene che la connotazione fortemente politica della Giornata della donna, l’isolamento politico della Russia e del movimento comunista e, infine, le vicende della seconda guerra mondiale, contribuirono alla perdita della memoria storica delle reali origini della manifestazione. Infatti cominciarono a circolare versioni,  secondo le quali l’8 marzo avrebbe ricordato la morte di centinaia di operaie nel rogo di una fabbrica di camicie avvenuto nel 1908 a New York. Infatti, molto probabilmente si stava facendo confusione con una tragedia realmente avvenuta il 25 marzo 1911,  in quella città, che vedeva morire circa 146 operai, in gran parte donne, nella fabbrica di Triagle. Ma qualunque sia la storia, vero è, che come tutte le ricorrenze, per le quali si tende a perdere il vero significato, anche questa è diventata un modo per effettuare regali o,  per coloro le quali non si concedono grandi e tanti svaghi, è diventata una giornata da dedicare a se stesse, da sole o insieme ad amiche. Perciò, anche noi, per un attimo, dimenticando il profondo significato della festa della donna, e vi suggeriamo un modo per poterla festeggiare, ma anche qualche suggerimento circa regali da effettuare ad amiche, persone a voi care, quali una mamma o una figlia.

  • La mimosa: E’ il simbolo della festa…non può mancare
  • Un bel dolce da gustare insieme…cosa ne dite di una bella e golosa  torta mimosa
  • Gadget portafortuna: portachiavi, la pietra legata al segno zodiacale, un portafotografia con la vostra foto insieme
  • E ancora…Necessaire per il manicure

Ma oltre ai regali, potete, unendovi in gruppo, decidere o per la classica cena, che da anni, tutti i ristoranti d’ Italia organizzano, oppure, un originale e più attuale apericena. Ma se davvero volete coccolarvi, una giornata o un percorso di soli 3 ore in una Spa, vi ristorerà, per iniziare al meglio la giornata successiva.