Esercizi di preparazione al parto: tecniche di rilassamento

Caterina Stabile

Esercizi di preparazione al parto, tecniche di rilassamentoEsercizi di preparazione al parto. Durante la gravidanza è possibile per una donna mantenersi in forma eseguendo ogni giorno una serie di semplici esercizi, molti dei quali aiutano a preparare la donna allo sforzo fisico del parto. Questi esercizi che si possono fare a casa, hanno lo scopo di preparare fisicamente e psicologicamente al parto, in modo tale che lo si possa affrontare senza patemi o stress. Bisogna acquisire attraverso gli stessi esercizi la consapevolezza ed il dominio della paura e del dolore che dovranno essere vissuti in vista di una maggiore gioia dovuta alla nascita del proprio bambino. Vi proponiamo alcuni semplici esercizi di preparazione al parto.

– Prima di tutto, trovate una posizione confortevole da sdraiate sul letto. Stese sul letto posizionate tre cuscini a sostenere le spalle. Sempre da sdraiate sul letto, in posizione supina (a pancia in sù), con due cuscini sotto le gambe per sostenere le cosce ed uno sotto la testa, mettete in tensione tutte le parti del corpo e rilasciatele quindi a una a una. Ripetere l’esercizio più volte senza affaticarsi troppo.

– Eseguite, poi, un esercizio di respirazione. Procuratevi una sedia o una poltrona, quindi sedetevi con la testa appoggiata alla spalliera e con un cuscino dietro la schiena. Rilasciate le braccia e le gambe, inspirate lentamente, quindi espirate attraverso il naso. Ripetere per circa 10 volte.

Imparate a rilassarvi. State completamente rilassate ed abbandonate sul dorso, appoggiate la nuca su di un cuscino e tenete le braccia lungo i fianchi staccate leggermente dal corpo con i gomiti in fuori, le mani abbandonate sul pavimento e le dita appena ricurve. Divaricate le gambe tenendole appena piegate, ponete un cuscino sotto le ginocchia; ottenuto il rilassamento iniziate la respirazione prima addominale poi toracica (impegnando cioè prima i muscoli addominali, poi il torace.

– Molto importante è il controllo del portamento, una postura errata porterà la schiena a curvarsi all’indietro, distendendo eccessivamente i muscoli dell’addome, perchè in gravidanza si tende a portare il tronco verso dietro. Bisogna cercare di camminare stando in una posizione più equilibratae si potrà anche fare un esercizo che faciliti la giusta postura. Bisogna appoggiarsi alla spalliera di una sedia, stando sempre in posizione eretta e poi sollevarsi sulle punte per circa 10 secondi. Ripetere l’operazione diverse volte, magari di fronte ad uno specchio per controllare il portamento corretto.

– State rilassate sul dorso, le gambe leggermente divaricate, e piegate “a squadra” le ginocchia (verso l’alto), abbandonate all’infuori prima un ginocchio poi l’altro, dondolandovi leggermente sull’osso sacro. L’articolazione del fianco che si piega deve rimanere rilassata. Bisogna respirare molto lentamente. Durante questo esercizio si possono anche congiungere le piante dei piedi, oppure distendere una gamba e portare la pianta del piede dell’altra gamba all’altezza del ginocchio della prima. Tale posizione va alternata da un fianco all’altro. Ripetere l’esercizio 8-10 volte.