DSA: Disturbi specifici dell’apprendimento nel bambino

Caterina Stabile

DSA: Disturbi specifici dell’apprendimento nel bambino

I disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) non sono delle vere e proprie disabilità ma delle difficoltà che riguardano le abilità di lettura, scrittura e calcolo che devono essere acquisite da bambini in età scolare; a causa di questi disturbi, che risultano non facili da identificare, i soggetti che ne sono colpiti non vengono aiutati in maniera corretta visto che il principale approccio è quello di garantire un sostegno adeguato durante il percorso scolastico.

Rientrano nella classificazione dei disturbi specifici dell’apprendimento, problematiche come la dislessia e la disgrafia rispettivamente un disturbo specifico della lettura e della scrittura.

La dislessia è uno dei disturbi dell’apprendimento più frequentemente diagnosticato nei bambini che si approcciano con la lettura e si evidenzia con difficoltà nel decodificare un testo; invece la disgrafia riguarda le difficoltà di scrittura e si esprime con una difficoltà motoria nello scrivere con grafia illeggibile. Tra gli altri disturbi specifici dell’apprendimento bisogna segnalare anche la disortografia che riguarda lo specifico dominio di abilità della competenza ortografica e fonografica per cui il bambino che ne viene colpito si ritrova a commettere continui errori ortografici, con parole ascoltate e scritte nel modo scorretto; un’altra problematica relativa all’apprendimento dei bambini è rappresentata dalla discalculia che riguarda la competenza aritmetico-matematica, con difficoltà nel calcolo, nella comprensione dei numeri e nelle operazioni. L’identificazione di questi deficit non è facile in quanto ogni bambino presenta delle caratteristiche proprie con segni variabili da caso a caso, per tale motivo i disturbi specifici dell’apprendimento non sempre vengono diagnosticati per tempo ed in modo corretto con conseguenze che si registrano nel rendimento scolastico del bambino che non riesce a restare al passo dei suoi compagni di classe.

dsa

I disturbi specifici dell’apprendimento devono essere diagnosticati attraverso specifici test che devono essere effettuati da specialisti del settore, e dopo aver identificato un problema classificabile come DSA è necessario sottoporre il bambino ad una formazione ad hoc che prevede il supporto di insegnati di sostegno e l’impiego di strumenti e dispositivi tecnologici  che facilitano il percorso scolastico. I bambini con DSA non apprendono meno dei compagni di classe, spesso sono dotati di un quoziente di intelligenza spesso superiore alla norma, ma devono seguire delle vie di apprendimento diverse sfruttando l’incisività delle immagini e le potenzialità della visione multi-dimensionale che consiste nell’impiego di tutti i sensi.