Cosa mangiare durante l’allattamento?

Cosa mangiare durante l’allattamento

Il periodo di allattamento è sempre complesso per le neo mamme che si trovano a testare l’esperienza per la prima volta.

I consigli delle amiche già mamme possono essere d’aiuto ma comprendere in che modo effettuare il gesto nella maniera corretta è importante poter richiedere aiuto ad un’esperta come una ginecologa o un’ostetrica.
La prima cosa da tenere in considerazione è lo stress, calcolate che tutto l’accumulo sarà trasmesso al bambino con una conseguente scarsa qualità del latte. Come saprete il latte materno è costituito da acqua e per questo dovete imparare a consumare molti liquidi durante il giorno, se possibile fino a 3 litri di acqua, tisane o frullati di frutta e verdura per favorire una maggiore produzione di latte.

Eliminate dalla vostra alimentazione il The, Caffè e le bibite gassate che vanno a contrastare la formazione di proteine del latte materno, causando problemi al neonato.

Oltre a bere, impostate una dieta varia durante la fase di allattamento, possiamo confermare che non esistono dei cibi vietati, meglio variare sempre e mantenere un’alimentazione il più equilibrata possibile.
Tenete a mente l’apporto calorico necessario: Almeno 500 Kcal che servono per la produzione del latte, quindi fate il pieno di tutti gli alimenti nutritivi e sani non solo per la vostra salute ma anche per quella del vostro piccolo.
Ove possibile cercate di integrare una porzione di pane, pasta, riso e patate ad ogni pasto, non dimenticate l’importanza della frutta e della verdura che sostituiti al cibo spazzatura. Non dimenticate il latte o lo yogurt almeno una volta al giorno, mentre i formaggi, le carni bianche, i legumi e il pesce possono essere integrate due o tre volte alla settimana.
Per una gestione completa dell’allattamento, carni rossi e uova solo due volte alla settimana e i dolci dovranno essere consumati in maniera moderata. Potrete trovare tantissimo aiuto nelle erbe, in questo caso chiede consiglio al medico di fiducia, che potrebbe prescrivervi l’assunzione di pastiglie galattagoghe, non preoccupatevi sono prodotti che aumentano la produzione del latte ma non vanno a sostituire in alcun modo l’alimentazione da seguire.