Come combattere l’insorgenza dei pidocchi sui capelli dei bambini

Clarissa Cusimano

I pidocchi sono un problema davvero fastidioso, che compare sopratutto sui bambini tra i 3 e i 13 anni, quando sono soliti giocare o stringere contatti molto stretti con loro coetanei in ambienti alquanto affollati.

Per ogni mamma, quindi, è davvero importante conoscere alcuni rimedi che permettono di eliminare i pidocchi sui capelli dei bambini, affinché non contagino, inoltre, gli altri membri della famiglia.

pidocchi bambini mammeLa prima cosa da fare, quando si scopre che il proprio figlio ospita i pidocchi, è sicuramente cercare di rimuovere manualmente, con appositi guanti, pettine a denti stretti, cuffie e pinzette, i pidocchi visibili a occhio nudo o con la lente di ingrandimento.

Bisogna fare, inoltre, attenzione alle uova, che sono le più difficili da eliminare e che prima o poi si schiuderanno, dando vita a nuovi pidocchi.

Il prossimo passo è acquistare uno shampoo specifico, che crei un ambiente ostile alla formazione dei pidocchi. Dopo la doccia e lo shampoo, è bene evitare di asciugare i capelli con phon o con apparecchi troppo caldi, che favoriscono la schiusa delle uova.

Alcuni prodotti naturali, che potete impiegare per combattere l’insorgenza dei pidocchi sui capelli dei bambini, sono sicuramente l’olio di neem, una potente essenza capace di curare qualsiasi problema di natura epidermica e inoltre di rinforzare le fibre del capello, e il latte di cocco, davvero utile se impiegato contro l’infestazione da pidocchi.

Da non sottovalutare sono anche i poteri delle lozioni al timo e all’eucalipto, reperibili sia in farmacia, che nelle principali erboristerie.