Come adottare un bimbo

Davide De Rose

Come adottare un bimbo.

La Legge 4 maggio 1983, n.184 regolamenta i requisiti sia per l’adozione nazionale sia per quella internazionale. Nel caso di adozione internazionale lo stato estero potrebbe porre criteri restrittivi rispetto alla legge italiana.

Di seguito i requisiti stabiliti dalla legge italiana::

  •  Gli adottanti devono essere uniti in matrimonio da almeno 3 anni.
  •  La differenza di età tra gli adottanti e l’adottato deve essere compresa dai 18 ai 45 anni. Uno dei due coniugi può avere una differenza superiore ai 45 anni a patto che sia comunque inferiore ai 55.
  •  Gli adottanti devono essere idonei a educare e istruire, e in grado di mantenere i minori che intendono adottare. Questo punto viene verificato dal Tribunale per i minorenni di competenza tramite i servizi socio-assistenziali degli Enti locali.

Le coppie italiane che decidono di adottare, devono seguire una procedura di adozione particolarmente complessa, volta a garantire l’interesse del minore a vivere in una famiglia adeguata alle sue caratteristiche e necessità.

L’interesse dei coniugi, quello di costituire una famiglia, è considerato secondario rispetto all’interesse del minore.

La procedura per l’adozione nazionale e quella per l’adozione internazionale, differiscono essenzialmente perché nella seconda attore preponderante è l’autorità del paese straniero del minore, rispetto al quale operano gli Enti Autorizzati, che svolgono una doppia funzione; fornitore di servizi per la coppia italiana che intende adottare, garante dell’applicazione delle disposizioni dell’autorità estera in Italia.

Per approfondimenti consultare il sito http://www.commissioneadozioni.it/

Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Adozione

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione