11 cose che possono accadere durante il parto e che non sapevi

Clarissa Cusimano

Durante la prima gravidanza, le donne probabilmente non hanno idea di ciò che può avvenire loro durante la fase più delicata del parto, quella del travaglio.

Per questo ecco 11 cose che possono accadere durante il parto e che non sapevi, e che probabilmente ti sconvolgeranno se si tratta della prima gravidanza.

parto travaglioSanguinamento: Perdere del sangue durante il travaglio è una delle complicazioni più diffuse. A causa dello sforzo, possono infatti rompersi alcuni capillari interni, e possono avvenire anche delle lacerazioni. L’emorragia si ha anche a causa della sovradistensione dell’utero e della perdita di decidua, la mucosa endometriale.

Epidurale: Nel caso in cui non si fosse abbastanza dilatati e non si riuscisse a compiere la giusta procedura durante il travaglio, non si potrebbe ricevere l’epidurale secondo i piani prestabiliti.

Confusione: A causa dello sforzo, si può arrivare a stati confusionali, a perdita di equilibrio e addirittura a svenimenti.

Coaguli: Durante il parto, potrebbero formarsi dei pericolosi coaguli, che impediscono l’uscita del bambino e complicano le spinte che la donna è obbligata a fare durante un parto spontaneo. Sta nell’abilità dei medici risolvere la situazione.

Nausea: A causa dello sforzo e della perdita di equilibrio, si può addirittura arrivare a casi di nausea e di vomito durante il travaglio.

Defecazione: Molto diffusa è la defecazione avvenuta durante il travaglio, causata dall’eccessivo sforzo della zona anale, collegata ai muscoli della vagina.

Emorroidi: Di conseguenza si può arrivare anche a far uscire fastidiosissime ernie ed emorroidi.

Apertura vaginale: Se la donna non è abbastanza dilatata, i medici possono scegliere di praticare delle incisioni ai bordi della vagina per facilitare l’uscita del bebè.

Strappo vaginale: Allo stesso modo, la vagina può arrivare a lacerarsi a causa della poca elasticità e della ridotta dilatazione.

Amniotomia: Se il travaglio avviene in maniera troppa lenta e il bambino rischia il soffocamento, i medici possono decidere di effettuare l’amniotomia, rompendo volontariamente il sacco amniotico.

Occhio nero: A causa del troppo sforzo durante il travaglio, può succedere compaiano delle ecchimosi attorno agli occhi, dovute alla rottura dei capillari e dei vasi sanguigni.