Playlife abbigliamento primavera estate 2012

Caterina Stabile

Playlife abbigliamento primavera estate 2012

Playlife abbigliamento primavera estate 2012. Le t-shirt firmate Playlife sono delle tele, dei post-it su cui sono lasciate delle scritte, dei messaggi dei simboli, dei disegni, un modo giocoso per comunicare ed esprimere se stessi. Le pitture fatte a mano e poi stampate con colori ad acqua si ispirano al mondo ed alla vita del college, dove lettere e numeri ripropongono date e frasi in corsivo, i capi che guardano al look universitario inglese esprimono il bon ton caratteristico del marchio e sono disponibili sia in versione femminile, sia maschile. Lo stile Playlife per la primavera estate 2012 è fresco, allegro, leggero ed un che di estremamente artistico. Le pennellate si intingono in colori forti come il blu ed il rosso senza rinunciare all’effetto hand-made che costruisce sulle imperfezioni il suo punto di forza.

L’idea della pittura è una novità che contraddistingue la collezione di t-shirt e felpe Playlife per questa stagione calda. I segni tracciati a mano enfatizzano la naturalezza dei messaggi, l’interpretazione soggettiva e il gusto per i dettagli. Tra le diverse proposte del marchio Playlife ci sono calzoni, shorts da portare con maglie, felpe da college e magliette a righe dai colori vivaci arricchite da dettagli in tessuto fiorito. I capispalla, morbidi e dai toni caldi, spaziano dal giubbino al classico trench in una palette cromatica che comprende l’arancione, l’azzurro e il viola in un mare di beige e di panna.

Gli appunti di un viaggio fatto in Australia ispirano il mood outdoor: i capi sono sportivi, di cotone o di felpa. Una leggerissima mussola è il materiale usato per gonne a balze lunghe e corte, e abitini sottoveste, mentre macrofantasie fiorite capeggiano su camicie, giubbetti e bermuda. Tra i pantaloni ci sono modelli unisex in quadretti discreti nelle dimensioni ma non nelle sfumature. I colori sono quelli coloniali del sabbia, della terra e della foresta selvatica.

La linea Jean’s West, invece, punta su denim, decori indiani e pelle, con un risultato che ricorda il vecchio west. Tra i modelli base della linea: jeans, gonne, camicie e giubbetti di denim, bomber di pelle e camicie di cotone a quadri che possono allungarsi fino a diventare un vestito. Le maglie esibiscono righe etniche, i jacquard delle geometrie navajo, in una palette cromatica neutra e vagamente polverosa con tracce di terra rossa.

Anthology of Cotton è, invece, una linea prettamente femminile, dallo stile casual sportivo che si sposa al romanticismo dei dettagli come la farfalla che è protagonista su molti capi. Le magliette hanno stampe e grafiche collocate in modo insolito, mentre tra i pantaloni si fanno notare shorts con orli a diverse altezze e cargo chiusi al fondo. I colori sono caldi e femminili, dal cipria al cioccolato e dal panna al blu notte fino al classico grigio melange.

Gallerie Foto