Moda primavera estate 2016: La trama a rete per un gioco malizioso

Mariella D'Ippolito

Moda primavera estate 2016: La trama a rete per un gioco malizioso, Fishnet top, Thierry Mugler primavera estate 2016

La moda primavera estate 2016 sarà ricca e variegata di differenti stili che traggono ispirazione dagli anni ’60, ’70 e ’80. Un ritorno al passato e al boom economico, che vede anche in fatto di moda un susseguirsi di idee innovative che ancora oggi, ricordiamo e che proprio per la stagione calda 2016 faranno parte del nostro guardaroba.

Il Fishnet top, ossia le maglie a rete, vedranno una nuova alba e interpretate in maniera differente da diversi stilisti.

Marni utilizzerà questa trama, come un gioco di sovrapposizioni, Dolce e Gabbana con applicazioni floreali. Si può constatare comunque come la trama a rete genera un gioco di sensualità e adorna i look più audaci. Vediamo perciò come in un lavoro attento e minuzioso di trame e reti, simili a quelle usata dai pescatori, il Fishnet top si alterna anche ad altre che invece vengono realizzate a stampa digitale o 3D. Ma vediamo insieme come per la prossima primavera estate 2016, indosseremo la rete in maniera disinvolta , seguendo le giuste dritte che i vari stilisti hanno adottato, per renderla, perché no, anche elegante.

Abito rete primavera estate 2016 Dolce e Gabbana

Iniziando, appunto da un mood che riconduce all’eleganza dove Thierry Mugler, propone un top metallico abbinato ad un reggiseno a fascia e pantalone, mentre un’altra versione femminile è data dal minidress girocollo che riprende lo stesso effetto metallico. Lo stesso non disdegna calzature tronchetti effetto rete

Chanel abito con volant rete primavera estate 2016

Chanel, nella collezione primavera estate 2016, utilizza il Fishnet top con una trama ancora più sottile su minidress con volant dallo stile femminile e romantico al tempo stesso

Moschino primavera estate 2016 Tailleur rete

Moschino seguendo lo stile del collega propone un tailleur dove la rete utilizzata trae visibilmente ispirazione da quelle utilizzate nei cantieri edili

Collezione Valentino Haute Couture primavera estate 2016 Abiti lunghi a rete

Nella collezione Haute Couture primavera estate 2016 Valentino adotta la trama a rete alla maniera del pizzo, dove il tutto viene reso maggiormente intrigante da frange svolazzanti, adatto soprattutto per chi ha una silhouette slanciata, nelle tonalità del nero e del nude

Abbigliamento a rete primavera estate 2016 Louis Vuitton

Per uno stile più grunge da vera ribelle Luis Vuitton fa sfilare sulle passerelle primavera estate 2016 un outfit colore nero dove la trama a rete viene utilizzata su una canotta asimmetrica e un copri spalle traforato, m anche su una t-shirt maniche corte con frange terminali

Abito lungo rete primavera estate 2016 Alexander McQueen

Alexander McQueen osa maggiormente e, l’abito diventa lungo fino i piedi e, per la serie “Sotto il vestito niente”, solo un paio di coulotte

Marni Resort 2016 Abito a rete

Abbiamo potuto constatare con ciò che le maglie a rete che abbiamo indossato negli anni passati, magari in spiaggia, hanno modificato nel tempo il loro utilizzo e, diremo di più, ….meno male. Outfit originali che diventano sinonimo di sensualità femminile, entreranno a far parte dei nostri look o no….voi cosa ne pensate!?

Gallerie Foto