Moda P/E 2015: Natura e arte sfilano in passerella

Mariella D'Ippolito

Moda P/E 2015: Natura e arte sfilano in passerella, Da sinistra in senso orario: Balmain, Blumarine, Stella Jean, Jeremy Scott, Blumarine, Gucci

Per questa primavera estate 2015, non solo la natura si veste di colore ma gli outfit proposti dalle maison più rinomate, vedono colori e fantasia che si accostano tra loro per creare un arcobaleno inusuale, che prende spunto dalla natura stessa.

Collezione moda primavera estate 2015, Da sinistra in senso orario Jeremy Scott, Stella Jean

Una natura che ispira sia Jeremy Scott che Stella Jean che creando un’atmosfera esotica e tropicale realizzano minidress, in stile caftano, dove i colori sembrano creare delle vibrazioni in armonia con tutto ciò che il paesaggio naturalistico offre e che al tempo stesso proiettano la mente già verso mete lontane, per vacanze da realizzare su bianche spiagge e mari cristallini.

Un equilibrio, perfetto di ciò che è la proiezione mentale e ciò che invece materialmente viene realizzato sugli abiti e con gli abiti.

Sfilata Blumarine primavera estate 2015

Colori pastello e stampe floreali che generano positività

Colori pastello infatti che vanno dall’ arancio al giallo, dall’ azzurro cielo al verde, che oltre ad identificarsi con i colori della natura, rivelano significati interiori, dove l’ animo umano trasporta il suo infinito essere, da un sentimento all’ altro, da un’emozione all’ altra, che genera sempre positività ed è capace di ribaltare una giornata iniziata male. Anche Blumarine, per la sua sfilata primavera estate 2015, propone dei minidress, che sembrano essere stati strappati da un giardino in fiore. Su una base effetto vedo non vedo, caratterizzato da tessuti leggeri e impalpabili,  fiori dai colori pastello vengono messi in risalto in maniera accattivante e raffinata, al tempo stesso.

Gucci primavera estate 2015

E mentre i colori primavera estate 2015 prevedono tonalità pastello, Gucci osa e propone minidress, dove il tema floreale rimane fedele ai trend del momento, ma i colori, quali il bordeaux e l’ arancio, risultano decisamente autunnali. Un arcobaleno di colori che gioca con i look in maniera infantile. Infatti la donna moderna, per la primavera estate 2015, è una donna che sa prendersi sul serio ma sa anche giocare con i look, perché la voglia di leggerezza, anche mentale, come quella dei bambini, possa non finire mai.

Balmain sfilata primavera estate 2015

Ma anche stampe e colori tratte dall’ arte contemporanea

E quindi colore, colore, colore, anche se chi non prendendo spunto dalla spettacolare tela che è la natura, si rifà all’ arte contemporanea e prendendo spunto da Pier Mondrian “Composizione con rosso, giallo e blu”, realizza minidress, multicolor. Balmain, infatti riprende dall’ optical art,  dove protagonista è il vero colore ed anche nei suoi outfit,  come delle vere e proprie pennellate orizzontali e verticali, questi generano dinamismo e vivacità. Possiamo quindi sostenere che per questa primavera estate 2015, il colore verrà utilizzato per rigenerare gli animi di ciascuno, per proiettarci verso la spensieratezza dei bambini, ma anche e soprattutto per ricordare ad ogni donna che non vi è momento in cui non si possa ridere, giocare e brillare, come ogni donna merita.

Gallerie Foto