Le paper dolls di Moschino sfilano per la Milano Fashion Week P/E 2017

Caterina Stabile

Le paper dolls di Moschino sfilano per la Milano Fashion Week P/E 2017

I look più spettacolari della collezione moda primavera estate 2017 di Moschino investono sull’autenticità dello stile ironico della griffe attraverso la contaminazione di stili differenti che traggono ispirazioni da diversi contesti creativi come la tradizione di Franco Moschino, qualche cenno Dada e l’influenza delle paper dolls, non mancano idee pop e la continua sovrapposizione tra moda e consumismo.

 

 

Le bambole di carta dall’estetica e dal look delle dive di Hollywood

Il direttore creativo Jeremy Scott, dopo Barbie, dopo aver tratto ispirazioni dai Looney Tunes, dall’ambiente del fast food ha scelto di puntare su una femminilità autoironica e sensuale che veste i panni di una audace bambola di carta che ricorda nell’estetica e nel look le dive Hollywoodiane degli anni ’50 da questa cifra stilistica prendono forma dei caratteristici abiti in 2D che sembrano figurini da ritagliare di cui è un bell’esempio il modelli da sera bianco stampato con l’immagine di una donna con intimo nero, la griffe ha presentato anche diversi abiti da sera bicolor con sagome vintage in abbinamento a guanti ed altri accessori disegnati con la tecnica del trompe-l’oeil, si celebra il mito di Marilyn Monroe con la citazione di un abito bianco che ricorda una delle sue mise più celebri, non passa inosservato poi l’abito con un gigante fiocco rosa in 2-D, seguono minidress e longdress simil-eleganti in colori accesi come: blu zaffiro, giallo, rosa, verde. Sulla passerella si sono poi visti tabs,  gioielli di cartone, perle dipinte, zainetti di pelle, borse colorate a forma di contenitore in plastica per pillole, borse con stampe di orsacchiotti che indossano magliette con lo slogan “Questo non è un giocattolo Moschino”; l’effetto trompe-l’oeil accompagna anche cinture d’oro a catena in 2-D, collane con il simbolo della pace, collane di perle, bracciali ed orecchini di cerchi di cartone.

Abiti da sera 2017 primavera estate Moschino

Il designer americano attraverso una lettura surreale propone alcuni elementi tipici dell’iconografia di Franco Moschino a partire dalle briose campiture di pois rossi e neri su abiti e camiciette, spazio anche ad impermeabili e costumi con dettagli e pieghe disegnati. Per la stagione calda primavera estate 2017 Moschino propone la sua capsule collection see now buy now che promuove uno stile unconventional che strizza l’occhio alla tipica irriverenza della creatività Dada a cui si aggiungono altre allusioni al look da bambola, si tratta delle magiche pastiglie di cui parla Jacqueline Susan nel suo libro “La valle delle Bambole”.

Gallerie Foto