Laura Biagiotti collezione autunno inverno 2016-2017: La cultura cinese si fonde con la tradizione sartoriale made in Italy

Caterina Stabile

Laura Biagiotti collezione autunno inverno 2016-2017: La cultura cinese si fonde con la tradizione sartoriale made in Italy

La collezione moda autunno inverno 2016-2017 presentata da Laura Biagiotti si ispira alla Cina, ad un caligramma dedicato da Pu Jie, calligrafo e fratello dell’ ultimo imperatore Pu Yi, alla stilista italiana.

 

 

Alcuni elementi tipicamente orientali vanno a connotare i modelli mandati in passerella dalla Biagiotti, si tratta di stampe di fiori di loto, dragoni, grafiche di ideogrammi, campiture di farfalle e personaggi leggendari, a questi motivi tematici si associano volumi romantici ma al tempo stesso grintosi, l’estetica femminile si combina a dettagli tipicamente maschili, la cultura cinese si fonde con la tradizione sartoriale made in Italy. La tavolozza cromatica si affida a delle variegate pennellate di blu, bianco, beige carta di riso, rosso, nero ai quali vengono sovrapposti colori più accesi con protagonisti tocchi di verde, giallo mandarino, viola, fucsia.

Sfilata Laura Biagiotti autunno inverno 2017

Alle fantasie scelte da Laura Biagiotti si alternano dettagli fashion quali borchie, frange in maglia e ricami, nella linea degli abiti si incontrano delle creazioni dalle forme sinuose e dai tessuti avvolgenti, sulla cui superficie si rincorrono stampe applicate o dipinte a mano, seguono poi modelli con dinamiche plissettature e degli abiti dalla vestibilità oversize realizzati interamente in maglia; spazio a cappotti in panno dalla vestibilità avvolgente, seguono diversi capi in tricot, in cashmere, in lana, ma anche in seta.

Laura Biagiotti 2017 autunno inverno Moda donna

Laura Biagiotti ha inserito nella sua collezione moda realizzata per la stagione autunno inverno 2016-2017 diversi tailleur in velluto, a cui si affiancano completi spezzati formati da camicie d’organza percorse da discrete trasparenze in abbinamento a pantaloni dal taglio sartoriale ed a gonne seducenti; spiccano poi vari abiti stile kimono tipicamente cinesi realizzati in seta completati da raffinati bottoni e spacchi, la seta è stata utilizzata anche per le tuniche e dei pantaloni dagli inserti in pizzo. La griffe italiana ha lasciato grande visibilità al cashmere declinato su diversi indumenti quali pullover, cardigan, gonne, minidress.

Gallerie Foto