Cafeweb.it

Capelli con onde anni ’70: Hairlook vintage come realizzarli

Le onde da qualche anno continuano ad essere le protagoniste delle acconciature delle donne che hanno riscoperto tutto lo charme di portare i capelli il più possibile al naturale, puntando su uno styling leggermente messy.

La chioma naturale può essere ricreata in modo semplice accentuando però la femminilità basta prendere a modello l’hairlook  delle donne parigine che apprezzano i capelli mossi lasciati liberi di svolazzare al vento armoniosamente ma senza artifici.

Per ottenere questo styling all’insegna di uno stile minimal ma sofisticato basta rispolverare la moda capelli che trae apertamente ispirazione dagli anni ’70, spazio dunque ad onde morbide, dall’aspetto disinvolto da inserire in una pettinatura dall’andamento leggermente asimmetrico, per ottenere questo look bisogna creare delle onde non troppo consistenti nello spessore ma dalla texture ben definita da portare da un lato della chioma, le ciocche devono essere pettinate con la spazzola senza stressare troppo le ciocche per lasciare la chioma il più naturale possibile.

Un consiglio utile per realizzare le onde sui capelli lisci o se si vuole dare maggiore definizione ai propri capelli mossi consiste nell’uso di un ferro per piegare i capelli sulle ciocche più vicine alla nuca, concentrando le onde solo su un lato della testa con andamento ondulato che prende forma ad altezza delle sopracciglia fino ad arrivare a livello del mento.

I capelli ondulati dallo stile parigino e dal sapore vintage si abbinano bene ai capelli extra-long e nella versione midi disciplinati soprattutto con la riga laterale da portare bassa.

 

Per dare un’impronta più Seventies all’effetto messy sui capelli è necessario dare alle ciocche un aspetto vagamente scomposto da sostenere con l’applicazione di un balsamo spray dalla consistenza leggera, per non appesantire eccessivamente la chioma in questo modo i capelli mantengono un aspetto setoso e morbido contrastando la secchezza; si può optare anche per l’effetto wet che valorizza le onde facendo attenzione ad applicare dei prodotti di styling specifici per l’effetto bagnato evitando quelli troppo oleosi.