Infusi, decotti, macerati e succhi: come si preparano le erbe e le differenze

Clarissa Cusimano

Le erbe sono validi rimedi casalinghi da utilizzare per innumerevoli scopi, quali le irritazioni cutanee, il crespo dei capelli, la fragilità delle unghie e i gonfiori. Spesso, però, non si sa bene come utilizzarle, non conoscendo bene la differenza tra infusi, decotti, macerati e succhi.

erbeGli infusi, i decotti, i macerati e i succhi di erbe sono probabilmente le tipologie di preparazione più note riguardo questi vegetali. Ma in cosa consistono davvero? Oggi abbiamo intenzione di mostrarvi nel dettaglio il loro funzionamento:

1) L’infuso di erbe: Si prepara, inserendo all’interno di un recipiente i fiori, le foglie o le radici dai quali si intende estrapolare il potere benefico, e versando su di essi dell’acqua bollente. Dopo aver lasciato riposare il tutto per pochi minuti, si potrà bere l’infuso di erbe. I minuti di attesa di un decotto variano a seconda del tipo di pianta: i tempi possono oscillare tra i 3 minuti ai 10. Perché bisogna prediligere l’infuso? Perché è adatto alle piante delicata: su quelle molto delicate, sarebbe meglio versare dell’acqua tiepida e non bollente.

2) Il decotto di erbe: Per prepararlo, bisogna inserire all’interno di un pentolino dell’acqua a temperatura ambiente, per poi farle raggiungere l’ebollizione con dentro le foglie, i fiori o le radici della pianta dalle quali si desidera prelevare le sostanze nutritive. Il decotto è perfetto per i vegetali particolarmente coriacei.

3) Il macerato di erbe: Il macerato può essere preparato consentendo alla pianta, dalle quali si vogliono prelevare le sostanze benefiche, di riposare del tempo preciso immersa in un liquido. Questo tempo varia a seconda del tipo di pianta e può oscillare tra le 6 ore ai 15 giorni. Di solito il macerato non viene fatto in acqua, in quanto si potrebbero creare delle colonie di batteri. A questo liquido, infatti, vengono preferiti il vino, l’acquavite o anche la birra.

4) Il succo di erbe: Il succo di erbe è molto semplice e rapido da preparare e per farlo è necessario avvalersi di uno spremi agrumi o di una centrifuga per verdure. Per prepararlo, bisogna cogliere delle erbe ancora fresche e inserirle all’interno di un mortaio. Dopo averle schiacciate adeguatamente, bisogna spremerle con il proprio spremi agrumi o con la centrifuga per ottenere un liquido da ingerire.