Come pulire i tappeti

Mariella D'Ippolito

Come pulire i tappeti

Ebbene si! L’ arrivo della stagione fredda, ci costringe non solo ad effettuare il cambio stagioni nell’ armadio, ma a rendere anche più calda e accogliente la nostra casa, reinserendo nel nostro ambiente  un elemento decorativo, fondamentale , soprattutto per i nostri figli che solitamente camminano a piedi  nudi: il tappeto. Ma inevitabilmente avviene che dopo i primi giorni nei quali ci si gode il cambiamento che la casa subisce, si presta attenzione a non sporcarlo, l’iter quotidiano si presenta: pulirlo. Come procedere allora? Per la pulizia quotidiana o settimanale, basta utilizzare un’ aspirapolvere, seguita da una scopa di saggina o una spazzola.

Attenzione!  Non  battere il tappeto appendendolo, e inoltre non scuotetelo per evitare deformazioni della trama e delle fibre.

Se invece desiderate togliere i segni del tempo o magari della polvere, per rendere nuovamente brillanti i colori potete pulirlo con foglie di tè avvolte in un panno pulito, oppure con acqua e ammoniaca, acqua e aceto bianco o trielina diluita. Se il tappeto poi presenta delle macchie, derivanti da cibo o altro, le procedure saranno diverse tra loro.

Per le macchie di cibi o bevande Per le macchie di cibi o bevande: togliere prima i residui di sporco, quindi mettete della carta assorbente sulla macchia e versare sulla parte sporca un po’ di acqua gassata e, se necessario, anche un detersivo per tappeti. Tamponate la parte umida e lasciate asciugare evitando l’esposizione al sole.  Un altro modo per pulire i tappeti è quello di utilizzare lo shampoo o la schiuma secca. Le macchie di sangue, uova, cioccolato vanno tolte con acqua fredda.

 Per le macchie di feci e urina da animali domestici Nel caso doveste avere animali domestici o in caso di macchie di vomito: la prima cosa da fare è togliere il corpo del reato, coprendolo di sabbia assorbente. Dopo circa 15 minuti, rimuovete il tutto con una spazzola e una paletta.Tamponate, quindi,  la macchia con acqua fredda e aceto bianco in soluzione 50%, spruzzate sopra del detergente schiumogeno o shampoo per tappeto, procedendo alla fine con una spugna inumidita con qualche goccia di disinfettante e asciugate con carta assorbente. Per le feci e le urine: usate il metodo della sabbia assorbente, poi tamponate la macchia con acqua minerale gassata. Passate successivamente al detergente schiumogeno, tamponate con acqua tiepida e con qualche goccia di disinfettante. Infine tamponate tutto con altra carta assorbente.