Come pulire i tappeti: metodi naturali e pratici

Davide De Rose

Come pulire i tappeti: metodi naturali e pratici

I tappeti, che sicuramente donano a ciascuna casa, un tocco in più, insieme ai quadri, infatti, possono essere considerati i complementi d’ arredo più ricercati e utili: i tappeti perché contribuiscono a riscaldare l’ ambiente, i quadri perché, senza dover necessariamente acquistare mobili ingombranti, riempiono pareti, in maniera elegante.

Come in ogni casa, uno dei problemi giornalieri è l’ accumulo di polvere, la quale se per mobili e complementi d’ appoggio è facile da eliminare, per i tappeti lo è di meno.

Talvolta perché sono troppo grandi, altre perché non sappiamo come agire. I tappeti più facili da pulire, sono quelli in cotone, che solitamente si utilizzano in cucina o nel bagno, infatti un lavaggio a mano o in lavatrice, con detersivi ecologici e naturali, vi garantiranno, un ottima pulitura. Il problema maggiore lo si pone quando il tappeto è di grandi dimensioni o realizzato con tessuti pregiati, come per quelli persiani. Allora! Per quando riguarda i tappeti di grandi dimensioni, ricordate che per

Scegli quale procedimento naturale adottare

mantenere una pulizia quotidiana sarà necessario adoperarsi di una aspirapolvere, che giornalmente dovrà essere passata sul vostro tappeto con l’ apposita spazzola. Nelle belle giornate, quindi non solo nei classici cambi stagione, quando ciascuna donna decide di rivoluzionare la casa, prendete il tappeto e ponetelo, al rovescio, sulla ringhiera del balcone, quindi procedete battendolo, afferrandolo con entrambi le mani, dal lato più corto, se leggero, altrimenti procedete con un battipanni: questa operazione vi permetterà di eliminare polvere e granuli vari. Nel caso in cui il vostro problema consiste nell’ eliminare macchie o cattivi odori, il bicarbonato di sodio è l’ ideale, non solo per i tappeti ma anche per la moquette.  Basta infatti cospargere il tappeto di bicarbonato di sodio, insistendo sulla macchia, farlo agire circa 2 ore, quindi battuto…semplicissimo, vero? Oggi, come già tutte sappiamo, esistono in commercio degli appositi elettrodomestici, che, utili soprattutto per tappeti molto grandi e moquette, permettono di risparmiare tempo e fatica, nonché energia elettrica, in quanto, sarà sempre bene, scegliere tra quelli a risparmio energetico. Mi riferisco ai vaporetti o lavamoquette. Oltre a garantire l’ igiene del vostro tappeto, inserendo all’ acqua dello stesso, alcune gocce di oli essenziali, profumerete, il vostro ambiente. Infine, un’ altro rimedio casalingo, che servirà, soprattutto, per eliminare macchie di fango, è una miscela di sale grosso e aceto, che cosparsa sulla macchia, lasciata asciugare e poi rimossa in maniera delicata, darà un aspetto nuovo al vostro tappeto. Da non usare per tappeti delicati.