Creme solari e doposole

Caterina Stabile
Creme solari e doposole

Creme solari e doposole Collistar

Creme solari e doposole. Quando ci si espone al sole d’estate bisogna prima di tutto ricordarsi dell’importanza della protezione. Infatti, esponendosi al sole la pelle è più propensa al ricambio più frequente delle cellule, il corpo per difendersi dai danni del sole produce l’acido urocanico, una sostanza naturale in grado di assorbire i raggi UVA. Però, quando l’esposizione è elevata il corpo non riesce ad autoriparazione incorrendo nel rischio che le radiazioni causino i lesioni ed una diminuzione di elastina e fibre di collagene. Il risultato sono inevitabilmente le rughe e nei casi più gravi il melanoma.

Il primo criterio per scegliere la crema solare é un buon filtro anti UVA ed anti UVB, tenendo presente anche la resistenza all’acqua e la fotostabilità dei filtri e il fattore di protezione, in base al proprio tipo di carnagione. Per proteggersi è necessario un prodotto adatto alle personali esigenze ed al fototipo della propria pelle ed assicurarsi che la crema protegga anche dai raggi UVB e UVA.

I principali fototipo sono 6: si parte dal grado 1 (occhi chiari, pelle chiarissima, efelidi) fino ad arrivare al grado 6 (carnagione nera, capelli neri, occhi scuri). Maggiore il fototipo più basso può essere il fattore di protezione della crema.

I fattori di protezione si suddividono in quattro tipi:

– tra 6 e 10: bassa protezione;

– tra 15 e 25: media protezione;

– tra 30-50: alta protezione;

– oltre 50: protezione molto alta.

Comunque è bene conoscere gli ingredienti da evitare quando si acquistano prodotti solari e creme doposole. I cessori di formaldeide sono pericolosissimi: oggi l’antimicrobico imidazolidinyl urea è quasi scomparso, perchè è un potente conservante che può cedere formaldeide e rischia di diventare una sostanza cancerogena. Bisogna controllare la presenza di fenossietanolo, sostanza irritante per la pelle, i polmoni e gli occhi, che crea spesso reazioni allergiche da contatto. Anche i parabeni sono allergenizzanti e possono agire come distruttori del sistema ormonale.

Bisogna poi fare attenzione a particolari accorgimenti quali: applicare la crema solare circa 30 minuti prima di esporsi al sole, per dare il tempo agli ingredienti di attaccarsi alla pelle, ricordandosi anche di applicare il prodotto su tutta la pelle esposta al sole; dopo che sono trascorsi 30 minuti di esposizione è necessario riapplicare la crema; ed in seguito la crema va riapplicata ogni 2 ore, anche dopo aver nuotato o dopo aver sudato.

Un’azione specifica è svolta anche dal doposole, che deve essere applicato dopo la doccia per rende la pelle fresca, ma è in grado anche di eliminare gli arrossamenti e prevenire le rughe. Un consiglio: meglio sceglierne uno adatto al viso ed uno per il corpo. Inoltre bisogna essere cauti, nei doposole con cosmetici, che oltre a proteggere da arrossamenti, secchezza, scottature, mantengono e prolungano l’abbronzatura, si usano spesso delle molecole autoabbronzanti che agiscono sulla sintesi della melanina, come la tirosina.

 

Gallerie Foto