Sapone allo zolfo perché usarlo

Caterina Stabile

Sapone allo zolfo perché usarlo

Il recupero di rimedi naturali legati alla tradizione naturale ha portato alla riscoperta di alcune idee di bellezza di uso comune nel passato, e tra i trattamenti beauty tornati a far parlare di sé bisogna segnalare il sapone allo zolfo.

Di recente il sapone allo zolfo è tornato di moda grazie alle sue benefiche proprietà che si permettono di offrire un alleato alla pelle impura ma anche di contrastare l’acne, inoltre questo prodotto dalla formulazione naturale possiede altre proprietà per la cura della pelle del viso e del corpo, dal momento che è capace di regolare la produzione di sebo e stimolare la naturale esfoliazione delle cellule morte della pelle, è stata poi confermata l’azione cicatrizzante dello zolfo che consente la completa riparazione della cute.

Un minerale naturale come lo zolfo contiene una composizione che può contare su diversi principi attivi che promuovono un’azione antinfiammatoria, astringente e disinfettante, in più lo zolfo favorisce la produzione di collagene che dona alla pelle una maggiore elasticità e compattezza, il minerale stimola inoltre la circolazione.

Benefici del sapone allo zolfo

Per quanto riguarda la sua applicazione sul viso durante la comune detersione se ne raccomanda l’impiego nella formulazione di saponetta per trattare dei problemi tipici della pelle come: l’acne, i punti neri, la pelle impura, la pelle grassa; lo zolfo viene spesso associato ad altri ingredienti naturali nella composizione dei comuni saponi con lo scopo di aumentare l’effetto disinfettante ed antiacneico, spesso infatti il sapone allo zolfo prevede la presenza di  perossido di benzoile, acido salicilico, alcool isopropilico. Nella beauty routine di una donna si consiglia di lavare il viso la sera con questo prodotto naturale, insistendo principalmente su alcune aree del viso maggiormente soggette ad acnee e punti neri quali: fronte, naso e mento; trattandosi di un sapone piuttosto aggressivo potrebbe causare degli effetti indesiderati sulla pelle troppo delicata (arrossamento, gonfiore e prurito) meglio applicarlo quindi con moderazione.