Pulizia viso: I rituali di bellezza giapponese Layering

Caterina Stabile

Pulizia viso: I rituali di bellezza giapponese Layering

Il desiderio di sfoggiare una pelle del viso vellutata come quella delle donne orientali può diventare realtà grazie ad un rituale di bellezza ampiamente usato in Oriente definito layering.

 

Rituali di bellezza: Layering giapponese

Metodo di pulizia viso che premette di idratare e nutrire la pelle

Si tratta di un metodo di pulizia del viso noto in Giappone come un insieme di passaggi che consentono di idratare e nutrire la pelle preparandola al trucco, è necessario adoperare diversi prodotti che creano come effetto finale una sorta di stratificazione mediante sette passaggi durante i quali si adopera un prodotto specifico. Il metodo di bellezza preso in prestito dall’Oriente inizia con un’accurata detersione del viso applicando un olio vegetale, se si vuole avere una pelle di seta si deve adoperare un olio vegetale biologico per pulire in profondità il viso; tra i possibili oli che si possono adoperare ci sono: l’olio di oliva, l’olio di jojoba, quello di rosa mosqueta, l’olio di nocciolo d’albicocca, quello di mandorle dolci, l’olio di argan, quello di avocado o di camelia. Dopo l’assorbimento dell’olio si procede con un rapido risciacquo visto che il secondo passaggio è quello di procedere con la detersione con sapone liquido per rimuovere ogni residuo di olio; meglio scegliere un sapone liquido adatto al proprio tipo di pelle se secca, acneica, grassa, mista con lo scopo di pulire a fondo ed idratare. Dopo lo step dell’idratazione si può applicare una lozione per tonificare e riequilibra la pelle, vanno scelte quelle delicate a base di acque floreali, lavanda, succo di limone, aceto di mele; bastano poche gocce su un dischetto da passare sul viso. Se nei passaggi precedenti si è provveduto alla detersione al quarto step si inizia a nutrire la pelle, servirà quindi un siero dalla composizione delicata e dall’azione riparatrice ed antiage,anche in questo caso nella scelta del prodotto di cosmetica è necessario tener conto della tipologia di pelle.

Pulizia viso: Layering giapponese

Dagli occhi alle labbra

La tecnica layering suggerisce di focalizzare l’attenzione su un  punto critico: il contorno occhi per cui si deve intervenire in maniera specifica per cure e nutrire la pelle di quest’area, meglio usare una formulazione naturale e nutriente, durante la fase di stesura è opportuno esercitare una leggera pressione delle dita. Si può procedere ora con l’applicazione della crema viso arricchita da vitamine e filtri Uv per proteggere la pelle dal sole e da agenti esterni. L’ultimo step layering invita a focalizzare l’attenzione sulle labbra, si deve applicare un balsamo labbra per proteggerle dai fattori climatici e regalare una maggiore idratazione, i balsami labbra permettono di esfoliare le labbra e stimolarne la circolazione sanguigna.