Pelle in inverno: Alimentazione e beauty routine

Caterina Stabile

Pelle in inverno: Alimentazione e beauty routine

Il cambio di temperatura ha implicazioni anche sulla pelle che deve essere curata con una maggiore attenzione attivandosi su due fronti: alimentazione e pulizia della pelle.

Durante i mesi freddi dell’anno è opportuno fare scorte di vitamine utili per render l’aspetto della pelle più sano, compatto e radioso, partendo da un regolare apporto di liquidi per garantire la giusta idratazione cutanea, come sempre l’acqua si conferma una fedele alleata della bellezza delle donne, ma oltre a bere acqua si consigliano anche spremute di frutta e frullati di verdure.

Per quanto riguarda invece la giusta alimentazione, che permette di prendersi cura della pelle garantendo una buona protezione ed una maggiore resistenza nei confronti delle basse temperature, si raccomanda il consumo di frutta e verdura che assicurano il regolare apporto di vitamine e sali minerali che donano alla cute una maggiore robustezza. Le sostanze che si dimostrano indispensabili per la pelle sono rappresentate dalla vitamina C che dona elasticità ai capillari ed i bioflavonoidi  ne evitano la dilatazione, invece la vitamina A stimola il processo di rinnovamento cellulare. Un ingrediente prezioso per la pelle suggerito dalla cucina orientale che non deve mancare sulle nostre tavole è la soia che permette di rinforzare le cellule  favorendo allao stesso tempo la produzione di acido ialuronico che dona tonicità e radiosità alla pelle. Non vede essere trascurata poi una beauty routine ad hoc che permette di mantenere la pelle detersa e tonica, è bene applicare ogni giorno una cream giorno idratante e lenitiva come anche una crema antirossore e filtrante dotata di un filtro protettivo 30. Anche il make up svolge un ruolo difensivo per la pelle del viso, basta scegliere i prodotti che promuovono un’azione protettiva, adempiono a questo effetto prodotti per il maquillage come un fondotinta fluido dalle proprietà lenitive e nutrienti in modo da favorire il ripristino del film idrolipidico cutaneo che fa da barriera agli agenti esterni.