Eliminare le occhiaie con il cibo? E’ possibile

Clarissa Cusimano

Le occhiaie sono spesso sintomo di sregolatezza e di cattiva cura di sé, per questo motivo oggi vogliamo mostrarvi come eliminare le occhiaie con il cibo adatto alle proprie esigenze.

Agrumi, verdura e cibo antiossidante sono gli alimenti più importanti utili a eliminare le occhiaie. Assieme a questi, molti altri che vi mostreremo in questo articolo.

cibo occhiaie

Come molti sanno, le occhiaie possono essere facilmente eliminate impiegando alimenti e risorse naturali come la camomilla, il cetriolo e la patata. Utilizzando la camomilla, è possibile fare impacchi, filtrando i fiori, reperibili in erboristeria o nei classici supermercati, e impregnando una stoffa, che va posizionata sull’occhio;

mentre per quanto riguarda i cetrioli e le patate (possibilmente biologici), basta tagliare la verdura e applicarla direttamente sulla zona interessata: il tutto va lasciato in posa per almeno 10 minuti, sdraiati con le gambe in alto, per favorire il micro circolo.

Per eliminare le occhiaie, però, è possibile agire anche internamente, adottando un’alimentazione varia e sana. Mangiando alimenti troppo ricchi di grassi, ad esempio, si avrà l’affaticamento del fegato, che potrebbe portare, durante la fase di risveglio, alla presenza di un occhio appesantito e gonfio.

Anche gli alcolici e il sale peggiorano la situazione, in quanto tendono a favorire il ristagno dei liquidi, dando vita all’insorgenza di zone adipose davvero difficili da eliminare lungo l’area suboculare.

Le occhiaie maggiormente difficili da eliminare sono sicuramente quelle di colore ambrato e scuro, indice di patologie più o meno gravi come l’anemia. Per eliminare questo tipo di occhiaie, quindi, è necessario consumare alimenti ricchi di ferro, come il fegato, le carni rosse, i crostacei, i frutti di mare, gli spinaci, i semi di zucca, le uova, i pistacchi, i legumi, ecc. E’ bene aggiungere a questi alimenti un’abbondante quantità di limone, in quanto l’acido ascorbico riesce a favorire l’assorbimento del ferro, a proteggere i vasi sanguigni e sopratutto l’elasticità dei capillari.

Altri alimenti che contengono l’acido ascorbico sono gli agrumi, che spesso contengono anche la vitamina C. Altri alimenti da consumare sono il peperoncino, il prezzemolo, i frutti di bosco, i cavoletti di Bruxelles, la papaya, i piselli, l’ananas, il melone, i pomodori, ecc.