Come sbiancare la pelle in modo naturale e senza conseguenze

Clarissa Cusimano

Manca ormai poco al ritorno ai propri doveri scolastici e lavorativi. Per questo è bene rimettersi in sesto, valutando ciò che si ha trascurato del proprio fisico durante l’estate. C’è chi ha preso qualche chilo in più, da smaltire, e chi magari non ha usato la giusta protezione solare, provocando inestetiche macchie della pelle.

macchie pelle sbiancareA questo proposito, oggi abbiamo deciso di mostrarvi alcuni rimedi naturali, per sbiancare la pelle senza allergie o brutte conseguenze.

Il Limone: Questo agrume è spesso impiegato per sbiancare la pelle e per ridurre macchie solari o dovute a bruciature e ad acne. Bisogna, tuttavia, limitare il suo utilizzo a una volta a settimana, in quanto potrebbe provocare delle brutte irritazioni pruriginose e vistosi arrossamenti. Grazie alle vitamine da esso contenute e alle sue proprietà anti invecchiamento, il limone riesce a purificare, disinfettare e sopratutto a sbiancare la pelle, se viene versato in zone specifiche che accolgono macchie e inestetismi.

L’Aloe vera: Questa pianta, specialmente se coltivata nel proprio giardino di casa, contiene numerosissime proprietà in grado di sbiancare la pelle. E’ capace, addirittura, di sbiadire le cicatrici lasciate da bruciature da asfalto o da fonti di calore come le marmitte, il ferro da stiro o altri metalli, capaci di raggiungere elevatissime temperature. L’aloe, posta su queste zone, agisce in completa autonomia e in maniera davvero efficace. Può essere applicata sulla pelle anche ogni giorno.

La Papaya: Pianta della quale spesso si sente parlare, non sono in molti a conoscere, tuttavia, i suoi enormi benefici. Ammorbidente e ristrutturante, infatti, può essere applicata in ogni zona del corpo, per favorire la rigenerazione delle cellule e la caduta di quelle morte. Se applicata sulle macchie della pelle, quindi, riesce a lasciare che le parti morte e dannose della pelle cadano, favorendone positivamente la ristrutturazione. Può essere applicata sulla pelle anche 3 volte a settimana.