Come eliminare le rughe con la medicina estetica

Davide De Rose

Come eliminare le rughe con la medicina estetica

La medicina estetica è una branca della medicina che riguarda esclusivamente i problemi della salute che hanno anche dei risvolti estetici: dunque stiamo parlando tra i più comuni di cellulite, cicatrici, obesità, eccesso di peli, rughe, macchie della pelle, caduta dei capelli. In questo modo la medicina estetica vuole avvicinare il più possibile le persone all’immagine che hanno di sé.

Scopi e ragioni della medicina estetica

A differenza della chirurgia estetica, la medicina estetica ha un approccio poco invasivo nel risolvere i problemi estetici ed è esercitata esclusivamente da medici chirurghi. Chi si sottopone a un trattamento di medicina estetica, programma una serie di piccoli interventi correttivi, solitamente in day hospital o poco più lunghi, che restituiscono la forma del corpo desiderata dal paziente. Adatto sia a chi ha piccoli inestetismi, sia a chi ha subito malattie come un tumore, la medicina estetica si pone come un percorso riabilitativo, educativo, preventivo e correttivo.
Il padre fondatore di questa disciplina conosciuto a livello mondiale è stato Carlo Alberto Bartoletti, mancato a fine novembre 2013. Fu uno dei primi a sottolineare come il benessere psicofisico sia legato anche all’aspetto e all’immagine che si ha di sé.

Le rughe

Per eliminare le rughe e gli inestetismi della pelle, sono diversi i tipi di soluzioni che la medicina estetica ha in serbo. Si possono applicare le iniezioni di botulino, trattamento tra i più conosciuti e diffusi al mondo, ma anche altre tecniche meno invasive.

Il peeling è un trattamento fatto con acido piruvico acido, glicolico e acido salicilico o acido tricloroacetico, il cui scopo è di ridare tono alla pelle, che diventa più elastica, eliminando le rughe.

È usato anche per combattere l’acne ed eliminare le macchie della pelle. Un altro modo per cancellare le rughe senza ricorrere al bisturi è utilizzare la biostimolazione basata sull’acido ialuronico: tonifica la pelle e la reidrata, richiamando acqua, e l’effetto dura qualche mese, anche se non è possibile stabilire con precisione la durata, perché varia a seconda del metabolismo della persona. O ancora si possono fare delle micro iniezioni che ridanno luminosità alla pelle: sono iniezioni di estratti placentari, acidi ialuronici ad alto peso molecolare e connettivine.
Esistono poi vari tipi particolari di massaggio: l’endomassaggio fatto per mezzo di campi magnetici stimola la produzione naturale di neocollagene ed elastina, che rendono giovane la pelle; e la radiofrequenza frazionata e i’idroelettroforesi che per mezzo di correnti pulsate fa penetrare nella pelle dei principi attivi disciolti in acqua o gel.