Colorazione capelli: Balayage,Flamboyage e Shatush

Caterina Stabile

Colorazione capelli: Balayage,Flamboyage e Shatush,tintura capelliColorazione capelli: Balayage,Flamboyage e Shatush.  Nel mondo dell’hairstyle si sono affermate nuove tecniche per schiarire i capelli e donare un colore ricco di sfumature, con il vantaggio di avere un risultato naturale, capace di annullare il problema della ricrescita. Si tratta di tecniche delicate di colorazione per i capelli: flamboyage, balayage e shatush.

La colorazione Flamboyage è l’ideale per un taglio di capelli corti, anzi lo esalta, facendo risaltare le sfumature dei capelli naturali dalle radici alle punte, donandogli luminosità. Per creare questi contrasti naturali si utilizza uno strumento particolare il Flamboyage mèches, da qui il nome, che è una striscia adesiva trasparente che permette di selezionare una piccola quantità di capelli per una colorazione precisa, una volta applicato il colore si ripiega la striscia e si attende circa mezz’ora. Il creatore di questo metodo è Angelo Seminara, direttore artistico dei saloni Davines. La naturalezza, frutto di uno studio oculato tra forma e colore, è il segno distintivo che caratterizza un modello di donna sensuale, spontanea e chic. L’inedita tecnica colore Flamboyage si declina in una sequenza di proposte giocate su lunghezze differenti, con soluzioni di taglio ardite, studiate per esaltare il movimento naturale delle chiome, animato dalla gradazione di nuance sature e brillanti sviluppate in modo armonioso ed elegante su alcune delle basi naturali più diffuse: castano freddo, biondo scuro, nocciola.

La seconda tecnica di colorazione denominata Balayage è un metodo che punta a riprodurre l’azione schiarente del sole, ma la nuance non deve staccarsi più di tre toni dalla propria. Se, invece, si vuole accentuare la schiaritura sulla punte si può scegliere il metodo californiano lasciando le radici più scure. Il colore va applicato solo sulle parte esterna delle ciocche, lasciando i capelli dalla parte interna del colore naturale. Questa alternativa ai colpi di sole piace molto alle ragazze dal look sportivo, infatti tale metodo di colorazione punta a riprodurre sulle chiome l’effetto mare.

Il termine Balayage deriva dal francese e significa “spazzare”: di fatti il parrucchiere con una spatola, a mano libera, passa il colore a piccoli tocchi e solo sulla parte eserna delle ciocche lasciando i capelli sotto pi scuri. Con questa tecnica si interviene sui punti strategici dei capelli, creando un gioco di luci ed ombre apparentemente casuale che invece illumina il viso, dando corpo e movimento. Posizione e dimensioni delle ciocche da trattare sono basilare per creare un look personale. Per ottenere un risultato più delicato si illuminano delle ciocche sottili distribuite in modo uniforme su tutta la testa. Anche la messa in posa che lascia i capelli all’aria è ben calibrata: da pochi minuti ad un quarto d’ora per colpi di sole tenui fino a mezz’ora per un biondo glam. Dei colpi di sole alternativi pensati, soprattutto, per le bionde, si adattano anche alle più scure, basta che la nuance non si stacchi più di tre toni e si adatti alla carnagione: dal cenere al miele fino al caramello. L’obiettivo è di riprodurre virtualmente questo effetto naturale con qualsiasi colore miscelando diverse nuance, tono su tono.

Anche la tecnica Shatush cerca di riprodurre delle schiariture naturali come potrebbero fare i raggi del sole, grazie all’applicazione del colore sui capelli cotonati che si deposita solo in superficie, creando dei colpi di sole leggeri e diffusi che ravvivano le ciocche. Dopo aver cotonato le radici si “sporcano” le ciocche con il colore che si deposita solo in superfice, usando un pennello morbido che permette di sfumare al meglio il colore. I capelli lunghi si possono raccogliere in una coda alta che una volta cotonata viene sfumata, oppure si può in alternativa usare un sombrero aperto al centro che sostiene delle ciocche ben distese, lavorando poi solo sulle lunghezze. Se i capelli sono corti si illuminano le ciocche intorno alla fronte, e vengono sollevate con una visierina. La messa in posa dura al massimo 20 minuti, rigorosamente all’aria per non stressare i capelli. Questi colpi di sole sono la perfetta soluzione per ravvivare un biondo o un castano naturale spento.