Abbronzatura perfetta e prolungata: Rimedi naturali

Caterina Stabile

Abbronzatura perfetta e prolungata: Rimedi naturali

Dal momento che in media l’abbronzatura dura 3 settimane sulla pelle, nel pieno rispetto del fisiologico ciclo cellulare della pelle che ha una durata di 28 giorni, si può prolungare l’abbronzatura ricorrendo a degli espedienti offerti da alcuni rimedi naturali che non implicano effetti collaterali per la pelle.

Sono diversi i consigli da poter mettere in pratica come comuni rituali di bellezza durante le vacanze al mare se si vuole rendere più duraturo l’aspetto ambrato di tutta la cute, tra cui diversi prodotti idratanti naturali il cui uso costante consente una migliore esposizione al sole.

Si dimostra un valido ausilio in tal senso il burro di karitè che può essere applicato su tutto il corpo per favorire la fissazione dell’abbronzatura e di farla durata più a lungo, per mantenere la tintarella ed un aspetto più radioso il burro di karitè deve essere usato con costanza di ritorno da una giornata passata in spiaggia, dopo una rapida doccia si può procedere con l’applicazione del prodotto su tutto il corpo soffermandosi in particolare sul viso. Un altro prezioso alleato della tintarella è l’olio di germe di grano, comunemente impiegato per la pulizia e l’idratazione del viso, con lo scopo di prolungare l’effetto sunkissed sulla cute può essere adoperato nel corso dell’estate, beneficiando allo stesso tempo di un’efficace azione antiage offerta dalla sua concentrazione di sostanze antiossidanti, in particolare il germe di grano è ricco di vitamina E che attiva un effetto riparatore nei confronti delle cellule cutanee, rallentando inoltre il processo di esfoliazione.

Abbronzatura perfetta e prolungata

Un altro prodotto naturale indicato per il mantenimento dell’abbronzatura è l’olio di carota che allo stesso tempo offre un’azione idratante sulla pelle, si raccomanda di adoperare la formulazione naturale sulla pelle umida dopo la doccia, dal rientro dalla spiaggia; va precisato inoltre che l’uso dell’olio di carota stimola la melanina per cui viene stimolata l’abbronzatura nel corso delle esposizioni successive.