Abbronzatura perfetta con i giusti alimenti: una bella tintarella inizia da tavola

Davide De Rose

Abbronzatura perfetta con i giusti alimenti: una bella tintarella inizia da tavola

L’ errore principale che nel periodo estivo, ed in particolar modo, nel periodo delle vacanze, è quello di esporci al sole in maniera non corretta, ossia, giornate intere di tintarella, pensando di accelerare il processo di abbronzatura. Nulla di più errato!

L’ abbronzatura, specialmente nei primi giorni, deve essere presa con moderazione e in maniera graduale, senza dimenticare un’ adeguata protezione solare.

E’ importante perciò, conoscere, inizialmente il proprio fototipo, in maniera tale da poter calcolare sia il tempo di esposizione che la protezione solare adatta. Si va, infatti da un fototipo I ad un fototipo IV. Il primo è quello che si scotta più facilmente, l’ ultimo, si abbronza più velocemente e, i pericoli di scottature sono inferiori. Per iniziare bene la vacanza, e quindi il processo di abbronzatura, sarebbe opportuno, iniziare dalla tavola. Assumere alimenti ricchi di acqua, sali minerali e vitamine è il consiglio che medici dermatogi e non solo, sono soliti dare. Infatti:

  • L’ acqua idrata la pelle e reintegra le perdite di liquidi, dovuti alla sudorazione
  • Il betacarotene è il nutriente più importante per stimolare la produzione di melanina, che favorisce un colorito più scuro, nonché protegge dai raggi UV. Carota e vegetali e frutti gialli sono quelli da preferire
  • Vitamine A, C, E, sono antiossidanti che proteggono la pelle dall’ invecchiamento cutaneo. Si trovano nel mais, nei pomodori, nei formaggi bianchi.

Ricordate, inoltre, che:

  • Prima dell’ esposizione solare, sarebbe cosa ben fatta se si effettuasse uno scrub, per eliminare le cellule morte e favorirne la rigenerazione
  • Idratate la pelle prima e dopo l’ esposizione al sole
  • Per mantenere più a lungo l’ abbronzatura, prediligete la doccia al bagno, in quanto il prolungato contatto con l’ acqua favorisce la desquamazione.